Riapertura del Santuario di Lourdes

Pubblicato 13 Maggio 2020 - 12:01

Sabato 16 maggio, il Santuario Nostra Signora di Lourdes apre di nuovo le sue porte per i pellegrini individuali che abitano nei dintorni. “La riapertura, questo 16 maggio, è un grande segno di speranza! Ne sono profondamente contento e in quest’occasione voglio lanciare questo appello: Aiutate il Santuario a risollevarsi!”. Mons. Olivier Ribadeau Dumas, rettore del Santuario di Lourdes.

LE MISURE ADOTTATE DAL SANTUARIO

– È obbligatorio portare la mascherina nel Santuario.
– Ai due ingressi principali, gli hospitalier accolgono e informano i pellegrini. – I membri delle comunità religiose di Lourdes, assistiti dalla segnaletica orizzontale, accompagnano dieci persone che desiderano recarsi alla Grotta.
– I cappellani proseguono con la preghiera continua alla Grotta e garantiscono il Sacramento della Riconciliazione nella Chiesa di Santa Bernardetta, rispettando le distanze tra le persone.
– Di fronte alla Grotta (riva destra), alle cappelle di luce e ai rubinetti della Grotta, i pellegrini sono invitati a rispettare le distanze. La marcatura sul terreno renderà più facile per tutti la comprensione. Gli hospitalier e le guardie del Santuario assicurano che la durata del raccoglimento personale sia ragionevole.

  • Orari di apertura del santuario dalle 14.00 alle 18.00
  • Accesso porta san michele porta san giuseppe
  • Accompagnamento dei pellegrini per dieci accesso di fronte alla grotta alle cappelle della luce così come ai rubinetti dell’acqua de lla grotta confessioni
  • Obbligatorio l’uso della mascherina nel santuario
  • Nessuna celebrazione piscine chiuse
  • Prosegue la preghiera continua alla grotta

8 MILIONI DI EURO PREVISTI DI PERDITE.
DEFICIT STORICO PER IL SANTUARIO

Dall’inizio della crisi, ogni giorno i pellegrinaggi organizzati hanno cancellato la loro partecipazione. Il Santuario prevede una stagione quasi bianca, senza la presenza di pellegrini malati.

> Le risorse del Santuario sono intimamente legate alla frequentazione dei pellegrini. Senza la loro presenza, senza la loro offerta sul posto, Lourdes non può vivere.

> Queste difficoltà economiche toccano il Santuario proprio quando aveva appena ritrovato il suo equilibrio finanziario.

> Per garantire il suo futuro e preservare posti di lavoro, è di vitale importanza che il Santuario faccia appello alla generosità dei donatori.

SEGNO DI SPERANZA

“Le innumerevoli testimonianze e intenzioni di preghiera che ci giungono, confermano che il ruolo di questo Santuario è di essere un cuore pulsante di preghiera per il mondo e con il mondo.”Mons. Olivier Ribadeau Dumas, Rettore del Santuario di Lourdes

LE MISURE COVID-19

SOSTENERE IL SANTUARIO

TRAMITE ASSEGNO BANCARIO, intestato a: Association Diocésaine de Tarbes et Lourdes à Sanctuaire Notre-Dame de Lourdes Service des Donateurs – Operazione Covid19 1, avenue Monseigneur Théas 65108 Lourdes Cedex

TRAMITE BONIFICO BANCARIO, citando “Operazione Covid19” Association Diocésaine de Tarbes et Lourdes Agence : Société générale – Lourdes IBAN : FR76 30003 02051 00037260102 02 Adresse SWIFT (codice BIC) : SOGEFRPP