San Giuseppe, Patrono dei Padri di Famiglia

Pubblicato 18 Marzo 2022 - 15:54

Nel Medioevo, i paesi cattolici onoravano i papà il 19 marzo, nel giorno di San Giuseppe. Quest’ultimo è il padre di Gesù ed è considerato il patrono dei padri.

Il dolce San Giuseppe, il padre putativo, il padre educatore, resta un modello per tutti i padri della terra, sia a livello di Gesù che della Sacra Famiglia. La festa del papà non è una celebrazione particolarmente recente. Alcuni paesi europei – come Spagna, Italia, Portogallo – hanno mantenuto l’abitudine di celebrare i padri in questa data. Altri – come Francia, Canada, Regno Unito – hanno invece adottato la tradizione degli Stati Uniti, che dedica la terza domenica di giugno ai papà.

Bernadette e San Giuseppe

Nel 1866, nel convento dove Bernadette Soubirous aveva appena indossato l’abito delle suore della carità di Nevers, un giorno sorpresero la giovane novizia che recitava il rosario, inginocchiata davanti a una statua di San Giuseppe!
– Hai una distrazione, le disse una suora!
– La Beata Vergine e San Giuseppe sono in perfetto accordo, e in cielo non vi è gelosia! rispose Bernadette.
François Soubirous, il padre di Bernadette, morì il 4 marzo 1871 e sappiamo l’importanza che ebbe per sua figlia. Era, dirà Bernadette, “colui che avevo di più caro al mondo”. Fu allora che Bernadette si rese conto che San Giuseppe era divenuto, in qualche modo, il suo padre spirituale. Lo confiderà nel mese di agosto 1872 quando, nell’infermeria, disse a chi era presente:
– “Sii buono, vado a far visita a mio padre…”
– “Tuo padre?”
“Quindi non sai che ora mio padre è Giuseppe?”
Da quel momento in poi Bernadette dichiarò che “Giuseppe è mio padre e il patrono della buona morte”. Ritrovò in Giuseppe il padre terreno che non era più con lei. E disse che il padre le era apparso in un particolare momento della sua vita, “adesso e fino all’ora della morte.”

Ancora oggi abbiamo motivi per raccomandare ogni persona a San Giuseppe“, scriveva Giovanni Paolo II, nel 1989, nella Lettera apostolica Redemptoris custos scritta su questo grande santo. La solennità dello sposo della Vergine Maria e padre putativo di Gesù, il 19 marzo, è una buona occasione per rivolgere il nostro sguardo verso Giuseppe, il giusto.

Preghiera a San Giuseppe


Salve, Giuseppe,
Tu che sei colmo della grazia divina.
Il Salvatore si è riposato tra le tue braccia ed è cresciuto davanti ai tuoi occhi.
Tu sei benedetto fra tutti gli uomini e Gesù,
il figlio divino della tua verginale sposa, è benedetto.
San Giuseppe, dato come padre al Figlio di Dio,
prega per noi nelle nostre preoccupazioni di famiglia, salute e lavoro, fino ai nostri ultimi giorni,
e degnati di aiutarci nell’ora della nostra morte.

Amen.

L’unica parola pronunciata da Giuseppe che possiamo dire con certezza è “Gesù”. Era lui, infatti, che doveva dare il nome al bambino. Una sola parola, una sola paternità. Il dolce San Giuseppe, il padre putativo, il padre educatore, resta un modello per tutti i padri della terra, sia a livello di Gesù che della sacra Famiglia.