Al Santuario, una mostra fotografica su Bernadette fu la prima Santa ad essere fotografata

una Vita, dei volti, una chiesa” è il titolo della mostra proposta ai visitatori del Santuario, presso la Galleria Sainte-Véronique (al piano terra del Centro informazioni). Vi scoprirete alcune foto, sconosciute al grande pubblico, attraverso le quali potrete meglio comprendere la quotidianità della vita di Bernadette Soubirous, colei che ha visto.

Al Santuario, una mostra fotografica su Bernadette fu la prima Santa ad essere fotografata

Le fotografie di Bernadette sono state scattate agli albori della fotografia sia a Lourdes che a Nevers. Non è mai stata fotografata durante le apparizioni. Troverete oltre 70 fotografie autentiche raccolte da padre René Laurentin, storico di Lourdes. Sono state riprese tra il 1861 e il 1868 e nel 1879, per il servizio funebre.

Questa mostra rivela l’obbedienza di Bernadette a sei fotografi professionisti, ma anche il suo equilibrio, il suo senso delle proporzioni e persino la sua interiorità. Si può percepire la sua capacità di resistenza, grazie alla quale ha fatto fronte alle minacce delle autorità.

La vita di Bernadette è presentata attraverso la serie di gemmail, “un percorso di luce”. Questa evocazione è anche un’opportunità per rendere omaggio a quest’arte, nata a Lourdes nel 1969*. Dopo aver ammirato la mostra si può arrivare alla basilica sotterranea che risulta discretamente illuminata da questi gemmail, così come da quelli su i Misteri del Rosario di Robert Falcucci (1987) e quelli sulla Via Crucis di Cristo di Denys de Solère (1981).

* Il termine gemmail è una contrazione di “gemma” (intesa come pietra preziosa o vetro colorato) e “smalto” (che fissa i frammenti di vetro). A differenza delle vetrate, il gemmail è una sovrapposizione di frammenti di vetro colorato che lasciano entrare la luce. Questa tecnica è stata messa a punto da Jean Crotti dopo la Seconda Guerra Mondiale e sviluppata da Roger Malherbe-Navarre. La gemma ha la particolarità di essere retroilluminata, e questo permette di illuminare la basilica sotterranea San Pio X.

Exposition Bernadette galerie Sainte-Veronique