“Rendo grazie per la saggezza che mi hanno trasmesso Maria e Bernadette”

Pubblicato 13 Febbraio 2020 - 09:26

Padre Mark Kemseke, Oblato di Maria, cappellano di Lourdes, coordinatore dei pellegrinaggi di lingua olandese, lascia Lourdes per una nuova missione. Il giorno dopo la festa di Nostra Signora di Lourdes, il 12 febbraio, ha celebrato una messa nella basilica Nostra Signora del Rosario, circondato dal rettore e dai cappellani.

“Fare bene il segno della croce”

Mons. Olivier Ribadeau Dumas, rettore, ha reso omaggio all’azione di padre Mark Kemseke negli ultimi 34 anni, durante i quali ha permesso a tanti pellegrinaggi provenienti dalle Fiandre e dai Paesi Bassi di scoprire il messaggio di Lourdes e celebrarne i segni.
Padre Mark Kemseke desidera ringraziare per tutto ciò che ha ricevuto e appreso a Lourdes, “in particolare fare bene il segno della croce, e questo è già molto, come sottolineava Bernadette Soubirous“.

La saggezza di Maria

La lettura del 12 febbraio, che presenta la regina di Saba e ci fa conoscere tutta la saggezza di Salomone (1 Re 10, 1-10), ha consentito a padre Mark Kemseke di dire che “i pellegrini di Lourdes visitano due donne che hanno ancora più saggezza: Maria, che lo ha dimostrato con poche parole, ovvero “Fate quello che vi dirà”. Bernadette, che ha capito tutto e ha conservato il messaggio trasmesso dalla Signora alla Grotta e ce lo ha trasmesso con saggezza: “Non sono stata incaricata di farvelo credere, sono incaricata di dirvelo“. Padre Mark Kemseke rende grazie per la saggezza che queste due donne sono state in grado di trasmettergli. Egli potrà portarne i frutti nella sua nuova missione. Egli tornerà a Lourdes per bere ancora alla sorgente, sicuro che “tutto ciò che riceviamo qui è buono“.

L’intera comunità del Santuario lo affida alla dolce protezione della Madonna di Lourdes.