25 marzo: La Signora dice il suo nome “Io sono l’Immacolata Concezione”

Il 25 marzo 1858 è il giorno dell’Annunciazione, durante la 16a apparizione la Signora dice il suo nome a Bernadette Soubirous: “Io sono l’Immacolata Concezione.” In questo anno 2019, anno Bernadette, Padre André Cabes, rettore, invita persone e gruppi a far parte della Famiglia di Nostra Signora di Lourdes e a beneficiare così della grazia della Misericordia

25 marzo: La Signora dice il suo nome “Io sono l’Immacolata Concezione”

La festa dell’Annunciazione, il 25 marzo, di solito è poco solennizzata a Lourdes, a differenza dell’11 febbraio, anniversario della prima Apparizione. Ora, quando la Signora dice il suo nome, nello stesso tempo apre il suo cuore, dice chi lei è agli occhi di Dio, chi è per noi: l’Immacolata Concezione, perfetta trasparenza dell’Amore che la illumina.

Quest’anno vorremmo valorizzare maggiormente il 25 marzo con una messa più solenne e un rosario internazionale alla Grotta. Vorremmo associarvi richiamando la vostra unione con noi.

Nel Santuario il 25 marzo

h.11,15 Santa Messa nella Basilica Nostra Signora del Rosario.
h.12,00 Angelus per la Francia alla Grotta.
h.15,30 Rosario internazionale alla Grotta, alla presenza della Famiglia Nostra Signora di Lourdes.
h.16,15 Vespri nella basilica dell’Immacolata Concezione

Unitevi alla famiglia Nostra Signora Di Lourdes

Il 22 agosto 2016, l’antica Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione di Nostra Signora di Lourdes ha ripreso vita con il nome di Famiglia di Nostra Signora di Lourdes. Questa associazione ci permette di continuare a godere dei frutti dell’incontro di Maria con Bernadette, grazie in particolare alla meditazione di una lettera mensile che risveglia la vitalità del nostro battesimo facendoci partecipi della fede di Maria.

Possono aderire sia le persone singolarmente che i gruppi. Non si tratta di un supplemento di burocrazie associazionistiche, ma piuttosto di una abitazione mariana offerta a tutta la nostra vita cristiana. È la luce della Grotta che ci accompagna ogni giorno. Il segno della nostra adesione ci viene dato sotto forma dello scapolare blu di Maria e Bernadette. Concretamente, siamo anche invitati a dare un contributo di 30 € per tre anni, che alimenta un fondo per la celebrazione delle messe per i membri della Famiglia, in particolare la “messa del pellegrino” il sabato.

Beneficiare di un’Indulgenza

In quest’anno Bernadette, abbiamo chiesto a Roma di confermare la concessione delle indulgenze che erano state accordate all’Arciconfraternita. La risposta positiva è appena arrivata.

Vorremmo in particolare condividere con tutti gli amici di Lourdes la grazia della Misericordia che ci viene offerta dall’adesione alla Famiglia di Nostra Signora di Lourdes.

Troverete qui di seguito il “Regolamento” della Famiglia. Potete farci sapere se vi unite alla preghiera del 25 marzo e proporre, come gruppo o individualmente, la vostra adesione alla Famiglia.

Maria chiese a Bernadette di andare dai sacerdoti affinché costruissero una cappella a Lourdes. Credo che sarà felice di vedere moltiplicarsi tante piccole cappelle, oasi di tenerezza divina nel nostro mondo così duro.

2019 – Anno BERNADETTE
La grazia della misericordia offerta a tutti gli amici di Lourdes

n quest’anno 2019, anno Bernadette, vorremmo offrire soprattutto la grazia della Misericordia a tutti gli amici di Lourdes. Persone e gruppi sono invitati ad unirsi alla Famiglia di Nostra Signora di Lourdes.

Dio, Padre ricco di misericordia

Il pellegrinaggio a Lourdes è solo una tappa nel cammino della vita. Tutta la nostra esistenza è un pellegrinaggio verso la Patria del Cielo. Un’anticipazione ci viene già offerta nell’amore condiviso, frutto della misericordia del cuore di Dio. Egli si è fatto piccolo affinché non avessimo paura di lui, per non farci aver più paura gli uni degli altri.

A Lourdes, il 25 marzo, la Signora ha detto il suo nome a Bernadette: “Io sono l’Immacolata Concezione.” Sono la creatura perfettamente trasparente alla Luce: lascio passare l’Amore del Salvatore che si fa carne in me. La creatura e il Creatore sono una cosa sola nel grembo della donna.

Da allora il peccato è vinto, la morte è sospesa. Ogni volta che, attraverso il battesimo, un figlio degli uomini è immerso nella vita di Gesù, il Figlio, la risurrezione è all’opera. Ogni volta che, attraverso il sacramento della Penitenza, riviviamo la grazia del battesimo, veniamo di nuovo alla vita. Tutte le conseguenze del peccato, che stiamo ancora trascinando, possono essere ridotte a nulla dalla sovrabbondanza del dono di Dio. La sua indulgenza è illimitata per il figliol prodigo che ritorna da lui.

Quando ci confessiamo, ci comunichiamo e preghiamo per le intenzioni della Chiesa e del Papa, in alcuni momenti privilegiati che ci vengono offerti, riceviamo l’indulgenza plenaria: ci lasciamo trasportare nel braciere ardente del cuore del nostro Dio. Esigenza e dono d’Amore.

A Lourdes, possiamo ricevere normalmente l’indulgenza in varie occasioni che ci vengono ricordate qui di seguito (Allegato), secondo le norme dell’Enchiridion Indulgentiarum del 16 luglio 1999.

La famiglia di Nostra Signora di Lourdes

Alla fine del Giubileo della Misericordia, il 22 agosto 2016, anche il vescovo di Tarbes e Lourdes ha riflettuto sulla fonte della Misericordia. Se ci uniamo alla Famiglia, ci viene proposto di approfittare dell’indulgenza plenaria una volta all’anno, scegliendo tra le seguenti possibilità: l’anniversario della nostra affiliazione, i giorni più importanti delle apparizioni (11 febbraio prima apparizione, il 18 febbraio, giorno in cui a Bernadette fu promessa la felicità nell’altro mondo, il 25 febbraio, giorno dell’invito alla penitenza e della scoperta della sorgente, e il 25 marzo, quando la Signora disse il suo nome: “Io sono l’Immacolata Concezione”), così come l’8 dicembre ed il 15 e 22 agosto, festa di Maria Regina, giorno in cui l’Associazione fu rilanciata.

In quest’anno 2019, anno Bernadette, vorremmo soprattutto offrire la grazia della Misericordia a tutti gli amici di Lourdes. Persone e gruppi sono invitati ad unirsi alla Famiglia di Nostra Signora di Lourdes. Così continueremo a vivere della grazia del pellegrinaggio, un po’ come suor Bernadette, l’ultima miracolata riconosciuta, guarita a casa, mentre riviveva l’adorazione alla quale aveva partecipato nella basilica sotterranea otto giorni prima.

Il Signore ci accompagna sul nostro cammino quotidiano. Non manchiamo all’appuntamento. La luce di Lourdes vuole brillare in tutti i cuori.

Per maggiori informazioni, si prega di contattare: famillendl@lourdes-france.com

Indulgenze plenarie generali applicabili a Lourdes

L’indulgenza plenaria è accordata ai fedeli che visitano il Santissimo Sacramento per un’adorazione di almeno mezz’ora (EI 1986, conc. 3).

L’indulgenza plenaria è accordata ai fedeli che compiono il pio esercizio delle stazioni della Via Crucis (EI 1986, conc. 63).

L’indulgenza plenaria viene accordata ai fedeli che recitano il Rosario mariano (EI 1986, Conc. 48). È sufficiente recitare almeno cinque decine, ma devono essere recitate senza interruzione.

Un’indulgenza plenaria è accordata ai fedeli che visitano una basilica recitando piamente il Pater e il Credo:

a) nella solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo;

b) il giorno della solennità del Titolare:
basilica dell’Immacolata Concezione: 8 dicembre,
Basilica del Rosario: 7 ottobre,
Basilica di San Pio X: 21 agosto;

c) 2 agosto, data di indulgenza della Porziuncola*;

d) una volta all’anno, un giorno a scelta del fedele.

* Ogni 2 agosto, in occasione della festa liturgica della Madonna degli Angeli, celebrata nella famiglia francescana, tutti i fedeli possono ottenere una particolare indulgenza plenaria, la cosiddetta indulgenza della Porziuncola. Può essere ottenuta dal 1° agosto a mezzogiorno fino al 2 agosto a mezzanotte (“Concessioni” n° 33, § 1° – ​​2°, 3° e 5°). D’altra parte, non è più possibile ottenere più indulgenze plenarie nello stesso giorno: ma è sempre possibile ottenere, oltre all’indulgenza plenaria, molte indulgenze parziali nello stesso giorno.

Un’indulgenza plenaria è accordata ai fedeli che visitano il santuario recitando piamente il Pater e il Credo:

a) il giorno della solennità della Madonna di Lourdes, 11 febbraio

b) ogni volta che partecipano ad un pellegrinaggio collettivo.